Chiusura emergenza COVID-19

In ottemperanza alle nuove norme firmate ed emanate nella notte dal primo ministro Conte, anche la Sala Buonarroti si atterrà alla chiusura della sua attività fino alla data indicata.

Si tratta di un provvedimento giusto ma doloroso, dolorosissimo, per un settore come quello culturale che da anni soffre una crisi involontaria dettata dalla sempre più evidente emersione dell’industria dell’intrattenimento e della comunicazione istantanea. Immaginate cosa significa stare chiusi per cosi tanto tempo, vedere gli spettatori occupare supermercati e ristoranti, senza rispettare nessuno accorgimento, ed evitare invece gli spazi dell’immaginario che sono da anni soggetti ad ogni tipo di controllo in materia di sicurezza e igiene. Siamo sicuri che la strada indicata dal governo sia quella giusta ma ci preoccupa la sottile, malcelata, presupposta indifferenza verso le dinamiche interne che muovono la cultura, la sua produzione e promozione.

La chiusura di oggi si ripercuoterà sicuramente sui prossimi tempi, inciderà in maniera crudele sulla diminuzione del numero di spettatori, soprattutto giovani, nella prossima stagione e inevitabilmente sull’offerta del cinema di qualità che ci riserviamo di proporvi da anni, per contribuire alla crescita culturale e sociale di un territorio come quello civitavecchiese, già afflitto da pesanti criticità.

Confidiamo in voi, nella vostra capacità di mantenere alta la guardia nella lotta contro la possibile diffusione del virus e di alimentare la vostra straordinaria fame di bellezza.
Noi ci siamo. Speriamo di vedervi prima possibile! Buon cinema a tutti.